Vincitore e Nominati 2014

Franz Treichler

Vincitore 2014

Franz Treichler è nato nel 1961 a Friburgo. Passa dagli studi di chitarra classica presso il Conservatorio di Losanna nel 1983 alla musica elettrica. È tra i pionieri della creazione della sala concerti Fri-Son e, fin dall'inizio degli anni ottanta, un attivista del movimento rock e alternativo.

Franz Treichler

Reverend Beat-Man

Reverend Beat-Man, nato nel 1967 vicino a Berna con il nome di Beat Zeller, è ormai una presenza costante dell'ambiente musicale. All'età di 13 anni ha esordito per la prima volta come cantante e musicista; nel 1986 ha fondato la band The Monsters e nel 1992 ha creato la sua prima etichetta discografica personale, la Voodoo Rhytm Records.

Reverend Beat-Man

Ensemble Phoenix Basel

Fin dalla sua fondazione da parte diJürg Henneberger, Christoph Bösch e Daniel Buess, nel 1998, il complesso musicale Phoenix Basel segue approcci interessanti nel campo della Nuova Musica.

Ensemble Phoenix Basel

Hans Kennel

Dopo essere stato celebrato negli anni Sessanta come pioniere del jazz ed essersi esibito con musicisti del calibro di Kenny Clarke, George Gruntz e Irène Schweizer, ha diretto insieme a Habarigan Brass un suo complesso jazz, noto a livello internazionale.

Hans Kennel

Norbert Möslang

Si è affermato presto come musicista, compositore e inventore di suoni e ha raggiunto la fama con la sua «musica dei rumori» che ha portato in scena per ben trent'anni – a partire dal 1972 – insieme ad Andy Guhl nel duo «Voice Crack». Per la sua musica Möslang utilizzava elettronica di consumo a basso costo – torce elettriche, telefoni, circuiti semplici – da cui riusciva a trarre rumori sorprendenti e a tratti estremamente poetici.

Norbert Möslang

Julian Sartorius

È batterista e artista del suono. Dopo aver registrato nel 2010 il secondo album della cantante e compositrice di brani zurighese Sophie Hunger, ha dato vita a un blog in cui per un anno ha registrato ogni giorno un nuovo ritmo con diversi oggetti. Così, è riuscito a ottenere suoni sorprendenti da uno spazzolino elettrico e a far cantare lo sciacquone di una toilette. Sartorius sa come ridefinire continuamente in chiave innovativa il concetto dei suoni di questi oggetti.

Julian Sartorius

Andreas Schaerer

Come suonatore di batteria automatica e cantante è uno degli artisti del rumore di maggior talento in Europa. Così, Schaerer non è capace soltanto di imitare alla perfezione tutta una serie di strumenti a percussione, ma dimostra di possedere una versatilità senza uguali anche come cantante.

Andreas Schaerer

Steamboat Switzerland

Il gruppo «Steamboat Switzerland» è stato fondato nel 1995 da Lucas Niggli (batteria) e i due zurigesi Dominik Blum (hammond) e Marino Pliakas (e-bass). Il complesso musicale suona in diversi ambienti della musica contemporanea, spaziando tra i più diversi stili musicali e interpretando in modo innovativo composizioni di altri artisti (Felix Profos, Michael Werthmüller, David Dramm e altri).

Steamboat Switzerland

Marcel Oetiker

È stato il primo svizzero a completare i suoi studi sulla fisarmonica di Svitto; da allora, nel suo lavoro pone l'accento su di essa, estendendo tuttavia le possibilità musicali del suo strumento anche a diversi altri strumenti musicali e trasferendo i tradizionali schemi musicali che caratterizzano la fisarmonica di Svitto anche ad altri stili e composizioni.

Marcel Oetiker

Irene Schweizer

E considerata la fondatrice del free jazz europeo. Nel corso della sua formazione, prevalentemente autodidattica, ha collaborato fin dagli anni Sessanta, come pianista, con molti musicisti internazionali, tra cui anche Louis Moholo, Pierre Favre e Han Bennik.

Irene Schweizer

Franco Cesarini

Franco Cesarini è nato nel 1961 a Bellinzona e ha iniziato lo studio del flauto e del pianoforte presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, continuando poi i suoi studi presso la Scuola universitaria di musica di Basilea. Più tardi ha proseguito la sua formazione presso Hauswirth, Suter und Wilberger nel campo della composizione, della teoria e della direzione della musica per strumenti a fiato. Dal 1989 al 2006 ha lavorato come docente presso la Scuola universitaria di musica di Zurigo.

Franco Cesarini

Corin Curschellas

La cantante e compositrice di brani grigionese è tornata a Rueun (GR) dopo trent'anni lavorativi all'estero, tra cui anche a Parigi e a Berlino. Da allora Corin Curschellas si dedica intensamente al patrimonio di canti popolari retoromanci. Interpreta in modo nuovo antiche canzoni in romancio, conferendo loro un carattere fresco e moderno.

Corin Curschellas

Erika Stucky

Dopo la sua formazione nel campo del jazz e del canto a Parigi e gli studi di recitazione presso lo «State College» di San Francisco, Erika Stucky ha cantato in diversi complessi musicali, tra cui il quartetto vocale e di bassi «The Sophisticrats», con cui è stata in tournée in Europa e in Africa. Nel 1997 Stucky ha fondato il complesso «Mrs. Bubbles & Bones», con cui oggi si esibisce regolarmente sia in Svizzera che all'estero. Nelle sue performance Stucky fa confluire diverse influenze musicali, fondendo tra loro in modo innovativo e sperimentale elementi tratti dalla musica popolare con il jazz, il blues, il rock e il folk.

Erika Stucky

Mama Rosin

Mama Rosin fa parte dell'ambiente musicale romando dal 2007. I tre ginevrini Robin Girod, Cyril Yeterian e Xavier Bray hanno scelto di non seguire il percorso «classico». Sono partiti dapprima per le paludi della Luisiana, per confrontare la loro musica con le sue origini e arrivare alle sue fonti.

Mama Rosin

Dragos Tara

Dragos Tara ha studiato contrabbasso presso i Conservatori di Montreux e di Losanna, poi composizione strumentale ed elettronica presso i Conservatori di Ginevra e Parigi. La musica di Dragos Tara affonda le proprie radici nelle musiche popolari in generale (rock, folk, pop, Europa dell'est, Africa occidentale, alcune musiche asiatiche), nella musica sperimentale in senso lato (musica improvvisata, musica degli ambienti alternativi, musica del rumore o «noise») , ma anche nella musica erudita contemporanea (György Ligeti, Helmut Lachenmann, Iannis Xenakis ecc.)

Dragos Tara